image

Sexto Lounge 2024

Sexto Lounge è il salotto a cielo aperto di Sexto ‘nplugged.
Sexto Lounge è libertà di socializzare e/o di ballare.
Sexto Lounge è a INGRESSO LIBERO in PIAZZETTA BUROVICH vicino all’area concerto.

– DJ set pre e post concerti
Spazio artistico
– Area food & drink

Eva Poles anche quest’anno splendida madrina dell’area e co-founder del progetto SEXTO ART LOVERS.

Kristalia, una eccellenza del territorio, consolidato partner del festival e presente con gli arredi in alcuni corner.

Progettazione dell’allestimento: Simoni Francescowww.francescosimonistudio.it


FORESTA feat Dj Pasta

Musiche bucoliche e ritmi esotici, comfort sounds e beat notturni. Cantante e musicista, in veste di selecter ti porta a fare un giro nel suo posto in riva al fiume.

Assieme a DJ Pasta (che sposa il format e che accogliamo con piacere) nel post concerto vi scuoteranno la terra sotto i piedi “e spariranno i vostri corpi e cambierà chi c’è intorno”


B.E.A – Beatrice Goldoni

Un set ibrido e sperimentale dove la musica neoclassica dialoga e si fonde con le infinite sfaccettature dell’elettronica melodica.

Una vera dissoluzione di generi che li contiene e li abbandona un po’ tutti allo stesso tempo. Suoni forse riconosciuti ma che cambiano forma e si muovono nello spazio in modo eclettico e inaspettato.

Un caleidoscopio di suoni udibili o percepibili dall’inconscio, in grado di catalizzare le anime più irrequiete e ribelli conducendole inconsapevolmente al proprio mondo emotivo ed onirico. Sonorità profonde, luminose o melanconicamente oscure e capaci di farvi vibrare facendo ballare corpo e anima dal tramonto alla vostra personale alba.


JOHANN MERRICH

Organizzatrice di suoni e parte del duo sperimentale L’Impero della Luce, vi trascinerà in un viaggio eclettico nello spazio-tempo, attraversando le infinite sfumature della musica elettronica e non solo, passando dalla musica cosmica alla library music.

E anche autrice di due libri sulle protagoniste e pioniere della musica elettronica e del suono nuovo.


FEDERICA VELVET

Indomabile amazzone dall’animo post-punk che abbraccia new wave e scena dark, passando per le più interessanti derivazioni elettroniche contemporanee. Nata nel fervore dell’underground veneto, riformula generi e crea connessioni inconsuete, scuote dall’interno e come una supernova farà brillare ogni cosa.


DIANDA DISTRESS

Una vera Queen del mondo shoegaze, dream-pop, dark e new wave che dialoga perfettamente con le atmosfere post-punk e indie rock.

Una creatura sonora, un radar istintivo in continua ricerca di nuove vibrazioni e che riesce a collegare passato e presente della musica e a legare molteplici generi con un filo perfettamente teso in un sound unico che sa di buono già da adesso.

L’avete ascoltata nel recente audioforum dedicato agli Slowdive!