.

BDRMM

JADU HEART

sabato 6 luglio 2024

Piazza Castello – Sesto al Reghena (PN)
Inizio concerto h. 21:00

-𝙥𝙤𝙨𝙩𝙤 𝙪𝙣𝙞𝙘𝙤 𝙞𝙣 𝙥𝙞𝙚𝙙𝙞-

Tickets:

Piazzetta Burovich – SEXTO LOUNGE
aperta dalle 18.00 a ingresso gratuito 
DJ set pre e post concerti al femminile, mostre d’arte, installazioni, chioschi food & drink.


Bdrmm (stilizzato come bdrmm) è un gruppo shoegaze britannico. Il gruppo è attualmente composto da quattro membri, Ryan Smith (voce, chitarra, sintetizzatore), Jordan Smith (voce, basso, sintetizzatore), Joe Vickers (chitarra, basso) e Conor Murray (batteria). Il gruppo ha finora pubblicato due album in studio, Bedroom (2020) e I Don’t Know (2023).

Il progetto Bdrmm è nato originariamente come un progetto dal cantante Ryan Smith. Ha poi arruolato suo fratello Jordan Smith (basso e cori) così come gli amici, Joe Vickers (chitarra), Danny Hull (synth e cori) e Luke Irvin (batteria). Dopo un tour incessante e la pubblicazione di due EP demo registrati e una manciata di singoli prodotti per la prima volta dal collaboratore di lunga data Alex Greaves, la band ha firmato un contratto con i Sonic Cathedral nel 2019. Il loro EP di debutto ufficiale If Not, When? è stato pubblicato nello stesso anno. 2020 ha visto l’uscita del loro album di debutto Bedroom.

Nel 2023, la band firma un contratto con la Mogwai’s Rock Action Records e successivamente pubblica il loro secondo album in studio I Don’t Know. Le influenze per questo progetto sono state tratte da una più ampia gamma di suoni, tra cui ambient, trip hop, slowcore e jazz.


Jadu Heart sono Diva-Sachy Jeffrey e Alex Headford, originari rispettivamente di Londra e Huddersfield. Seguendo le orme di band cult come Pixies, My Bloody Valentine e Belle and Sebastian, hanno creato il loro universo musicale, guadagnandosi una ricca fan base. Recensiti con entusiasmo da The Fader, The Times, Dazed, The Independent, Crack e molteplici hit su BBC 6Music (con una sessione a Maida Vale per BBC Radio 1), hanno raggiunto 300 milioni di streaming, con 250.000 nuovi ascolti ogni giorno. Pochi gruppi rock britannici possono vantare un tale successo di streaming, soprattutto su una label indie sconosciuta come VLF Records.

Con alle spalle due EP e tre album, hanno esplorato diversi generi musicali, passando dallo shoegaze elettronico al psych-rock fino al grunge lo-fi, coprendo così un ampio spettro della musica alternativa. I loro show sono sperimentali e la loro melodia è sempre accattivante. È per questo, più di ogni altra cosa, che hanno rapidamente esaurito le date del loro tour negli Stati Uniti e in Europa, attirando anche una delle maggiori affluenze al festival All Points East.

Assistere a un concerto dei Jadu Heart significa vedere una sala piena di persone cantare ogni parola delle loro canzoni, sperando che il loro fascino resti un piccolo segreto. Ma è un segreto che sta diventando sempre più noto.