.
Arab Sexto 'Nplugged - Sesto al Reghena (PN)

ARAB STRAP

30 LUGLIO 2022

Piazza Castello / Inizio ore 21.15
Tickets: €. 20.00 + dpp
Prevendite attive.


A più di venticinque anni dalla loro formazione, a quindici dal loro scioglimento e a un anno dal loro acclamato album di ritorno “As Days Get Dark” (2021, Rock Action) tornano in Italia per un imperdibile live gli scozzesi ARAB STRAP.
Il duo, formato da Aidan Moffat (voce) e dal polistrumentista Malcolm Middleton (chitarra, basso, sax, piano edrum machine), nasce a Falkirk a metà degli anni Novanta e pubblica il debut album “The Week Never Starts Round Here” nel 1996 con l’etichetta indipendente Chemikal Underground contenente “The First Big Weekend”, brano con cui si sono fatti conoscere e amare a livello internazionale. Seguono una lunga serie di concerti, festival, sold out, palchi divisi anche insieme ai loro conterranei e amici Mogwai. 5 album in studio hanno caratterizzato la loro carriera fino al 2005, quando hanno preso la decisione di sciogliersi regalando ai propri fan “Ten Years of Tears”, un disco che raccoglie inediti, singoli e b-side, una sorta di lettera d’addio.
Nel 2021 tornano più in forma che mai con il settimo album, “As Days Get Dark”, una nuova dimostrazione dell’incredibile abilità di songwriting graffiante dalle tinte electro-post-rock degli scozzesi, che si confermano in maniera assoluta come un punto di riferimento del panorama musicale indipendente.
Un album che cattura alla perfezione l’essenza della coppia che suona di nuovo dal vivo, per un disco che riesce a sembrare sia evoluzione che rivoluzione: una continuazione di ciò che è venuto prima, ma anche un audace salto nel futuro.


// TWITTER
// FACEBOOK
// INSTAGRAM


MARTINA BERTONI

martina-bertoni

Violoncellista e compositrice con base a Berlino, è molto legata alla musica da film.

La sua musica sperimentale penetra nelle profondità emotive e fisiche mentre esplora il limbo tra percezione e coscienza, attraverso registrazioni e pratiche esecutive che spingono l’ascoltatore ad ampliare e sfidare la propria esperienza.

Il fulcro del suo lavoro si basa sulla decostruzione del rapporto con il proprio strumento combinando suono acustico, ripetizione, elettronica ed elementi di improvvisazione. Il suono del suo violoncello è presente in numerosi dischi, opere e colonne sonore.
Il suo primo album completo “Tutti i fantasmi sono spariti”, acclamato dalla critica,  è del 2020 per l’etichetta islandese FALK.
Il suo secondo album “Music for Empty Flats”, del 2021 per Karlrecords.
Il suo prossimo album “Hypnagogia” uscirà all’inizio di 2023.

////

Facebook – www.facebook.com/thousandfoxes
Instagram – www.instagram.com/process_gone/?hl=en
Webiste – www.martinabertoni.com
Bandcamp – www.martinabertoni.bandcamp.com