SEXTO ART LOVERS

Nella barchessa e in Piazzetta Burovich ospitiamo le loro opere durante il festival. Nei nostri canali social e nel sito ve li presentiamo durante l’anno: la loro arte visiva e una playlist musicale fatta da ognuno di loro per Sexto ’Nplugged


enrico enrico enrico enrico enrico enrico

RYTS MONET
/Enrico De Napoli/

Sono un artista visivo italiano, vivo a Vienna e utilizzo diversi media.
Il mio lavoro esplora attriti geopolitici e culturali, scontri, rovine, monumenti e i simboli del potere in rapporto con il presente e con la memoria collettiva. Ogni mio progetto mira a innescare un dialogo o una riflessione tra me e lo spettatore, e il mondo che ci circonda.
Sono interessato alla storia contemporanea e alla fine del XX secolo, in particolare ai temi che riguardano l'espansione e la decadenza della cultura occidentale nel mondo.

// FACEBOOK

elisa elisa elisa elisa elisa elisa

UPATA
/Elisa Turrin/

Nel 1996 un animale selvatico sbuca dai boschi intorno a Pordenone.
Cresce tra gli uomini che la credono una loro simile, ignari della sua vera natura, e per meglio confondersi prende un nome umano, Elisa Turrin.
Ha il compito di disegnare il suo vero popolo che ha lasciato nella foresta e, per questo, si iscrive all' Accademia di Belle Arti di Bologna. La natura però la richiama a sé e una volta uscita dall'accademia, si rifugia nel verde attorno ad Urbino per continuare a studiare illustrazione all' ISIA U.
Collabora dal 2015 con la rivista satirica "Mataran".
Nel 2021 ha pubblicato una storia come autrice esordiente per l'antologia a fumetti "Materia Degenere 2" edita da Diabolo Edizioni.
Lavora segretamente al seguito del proprio fumetto autoprodotto "Untamed".

// BEHANCE

francesca francesca francesca francesca francesca francesca

FRANCESCA OBERHAUSER
/Francesca Di Sopra/

Francesca è una fotografa e artista visiva.
Il suo lavoro vuole esplorare i cliché sociali, il modo in cui ci connettiamo con gli altri, con il nostro passato, con noi stessi e l’ambiente che ci circonda. Nella realizzazione si avvale anche di materiali d’archivio in un’ottica di contaminazione, ricerca e risignificazione.
Nel marzo del 2020 stampa il suo primo libro d'artista "UNO SCOMODO, INOPPORTUNO, INVADENTE COMPAGNO DI VIAGGIO / Mrs J. PARKINSON. AUGURI PAOLO!!"
*Menzione speciale 2021 per il libro d'artista autoprodotto in Italia - Premio Marco Bastianelli -
Racconta la storia di una scalata, di un percorso, di un movimento incoordinato tra muscoli volontari e discinesie. È la storia di Paolo, padre dell’autrice, colpito a soli 48 anni da una malattia neurodegenerativa, il Parkinson. La malattia non gli permetterà più di fotografare, di scalare, di raggiungere le sue montagne. Egli sostituirà questa attività redigendo diari e tabelle su cui annoterà ogni sintomo, ogni tremore, ogni cambiamento. È la storia di un uomo che cammina e scruta, analizza e verifica, cade e si rialza, ma le sue gambe non lo portano più dove vorrebbe andare.
L’autrice Francesca Di Sopra restituisce con questo libro gli ultimi 29 anni trascorsi al fianco del padre.
Nel 2021 il suo fotolibro “BRUSSA/LAND” assieme a Maria Chiara Caccia, un percorso fotografico che indaga uno spazio di libertà, un modo di essere.
Ha partecipato a varie collettive ed esposto il suo lavoro fotografico “HOLD ME” alla The Door art Gallery di Bologna.

// FACEBOOK